martedì 18 aprile 2017

Venti di guerra, note di pace





Mentre in Corea soffiano venti di guerra e c'è chi si prepara a distruggere il mondo con mega-bombe, qualcun altro pensa ad un futuro più armonioso, imbracciando un violino-ino-ino e suonando la "Gavotta" in Sol minore di Giovanni Battista Lulli/J-B. Lully (Firenze 1632-Parigi 1687).

Vogliamo togliere il futuro a questa bambina coreana?

Ha tre anni, o poco più. Incredibile!

Che ne penserà Mozart o Paganini?




2 commenti:

  1. Che tenerezza......
    Questa piccola lascia senza parole!
    Grazie, Antonio!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come faranno a imparare così precocemente? Davvero qualcosa di straordinario!

      Grazie a te, carissima Annamaria :)

      Elimina