sabato 5 giugno 2010

I martiri del nostro tempo



Proprio nei giorni in cui Benedetto XVI con la sua visita a Cipro cerca di riannodare i rapporti tra cristiani e musulmani, l’assassinio del Vescovo Luigi Padovese, Vicario Apostolico in Turchia, riempie il cuore di tristezza.

Un altro grande testimone del dialogo interreligioso è stato eliminato, come quattro anni fa Don Andrea Santoro.

Nei martiri Cristo continua la sua passione, fino alla fine dei tempi.

Sappiamo con certezza che “il sangue dei martiri è seme di nuovi cristiani”, come dice Tertulliano; ma il dolore per queste vite innocenti stroncate dalla violenza fanatica è immenso.

Onoriamo il sacrificio supremo di Mons. Luigi Padovese con il Crucifixus di Antonio Vivaldi, dal Credo in Sol Maggiore, RV 592.

La musica di Vivaldi, anche quella più drammatica, non è mai disperata.

Come questo dolore immenso, ma nella luce del Signore Risorto.


2 commenti:

  1. Sono molto addolorata amicus.

    RispondiElimina
  2. Cara Stella,

    il sacrificio di questo eroico vescovo non sarà inutile.

    Nonostante il grande dolore, vince sempre la certezza del bene.

    RispondiElimina