mercoledì 5 novembre 2008

Pasquinate




Pasquino era la statua ‘parlante’ della Roma papalina e ha rappresentato per secoli la voce del popolo romano.
È un busto di epoca latina, oggi ridotto a poca cosa, che si può a mala pena vedere fuori Palazzo Braschi, presso Piazza Navona.

Una volta invece era assai rinomato. Anonimi verseggiatori gli appendevano al collo cartelli con scritte satiriche, contro abusi e scandali del mondo ecclesiastico e nobiliare.
Poiché quel tronco di statua era conosciuto col nome di Pasquino, le rime satiriche furono dette “pasquinate”.

Ieri l’amica Stefania, atea e simpatica romana, ha trovato nel web una pasquinata contro papa Benedetto, e l’ha riportata [http://ziczac.it/a/notizia/muore-lentamente-tibet-colpa-cina-anche-nostro-disinteresse/#ca117653]

Dice così:

"Appello a li cinesi

A cinè...lassate perde i tibetani, date retta
e trattate er Dalai Lama co' rispetto:
perchè 'n venite a Roma in tutta fretta
e ce cacciate via papa Benedetto?"


Il ritmo è un po’ zoppicante, ma i concetti sono chiari…

Non sono romano, ma toscano, e qualcosa di Pietro l’Aretino devo pur aver ereditato.
Mi sono perciò permesso di rispondere così, con un’altra pasquinata:


II Appello a li cinesi

A cinesi, unn’e state a veni’ qua;
ve portiamo a Pechino er Vatica’,
con chiese, monumenti e cupoloni,
che qua rompono a tutti li cojoni.

Vo’ ce dovete da’ in contropartita
quarche pagoda e la città proibita:
robba de legno, come quella capa
che vole fare er cambio con er papa.



Pasquino vs Pasquino.

Ai posteri, anzi, ai postatori, l’ardua sentenza...

8 commenti:

  1. Ma sei troppo forte!!

    RispondiElimina
  2. si fa quel che si può.... ;-)

    Grazie Saamaya!

    RispondiElimina
  3. Ma vuoi vedè che a rompe li cojoni non sono i monumenti e i copoloni
    anzi pensando ben se devo dire
    neanco del Vaticano il papa sire
    chi rompe a più non posso li cojoni
    è uno che fa rima è ..........

    5 sterline di multa a chi lo dice!

    Guarda che Pasquino con il papa rè ci andava a nozze. Proprio tu che assomigli a Pietro (Aretino) dovresti sapere che la critica bonaria fa bene a parte alla nostra classe politica che non impara mai!

    Ciao Ross

    RispondiElimina
  4. complimenti per la vena poetica, Ross ;-)

    Proviamo a rispondere alla domanda della tua pasquinata: ... Veltr..

    no... rima farebbe, ma alle tue rosee orecchie suona male; ci vorrebbe un nome più lungo, magari diversamente alto... :-D

    Cara Ross, le pasquinate, la satira, quando è intelligente, non fa mai male, fa bene, chiunque sia il bersaglio ;-)

    Ciao!

    RispondiElimina
  5. Il mio amore per Veltr... potrebbe tranquillamente metterlo nella rima, ma sarà pur vero che se qualcuno rompe di certo non è lui, troppo affetto da buonismo, magari li rompesse, gli sarei almeno grata :-)

    So bene che accetti le pasquinate altrimenti come potremmo essere buoni amici (plurale di amicus se ben ricordo).

    Ciao e alla prossima poesia.....

    Ah ti sei risparmiato la multa 'sta volta eh? :-D

    RispondiElimina
  6. Sì, ricordi benissimo: amici, nominativo plurale di amicus ;-) ma non solo per la grammatica... :-)

    Certo che accetto pasquinate :-) e capisco anche il tuo spirito mordace; saprai di certo che
    Pietro l'Aretino è vissuto soprattutto a Venezia, al riparo della Serenissima ;-)


    Ciao!

    RispondiElimina
  7. Gira ...gira ho trovato un
    bel sito di satira...però..

    .Sò Marchigiano,quindi sò burino
    numme posso firmà Pasquino
    e la satira poi è tutta Quì..
    ar massimo me firmerò Pasquì

    RispondiElimina