martedì 15 gennaio 2013

Er carnevale de' politicanti (pasquinata)



















Comincia er carnevale, me cojoni,
senza aspettare manco Sant’Antonio.
Han presentato pe qqueste elezzioni
simmoli de ‘ggni specie e de ‘ggni conio.


Più de dducento n’han portat' avanti;
l’abbito d’Arlecchino è meno strano.
L’Italia cala, ma i ppoliticanti
crescono, anvedi, come er cazzo in mano.




Amicusplato



8 commenti:

  1. Mi scuso con i lettori del blog per il linguaggio "colorito" di Pasquino. Ma questo è il suo eloquio.

    E non c'è verso di farglielo cambiare ;-) Ha la testa di marmo...

    Amicusplato

    RispondiElimina
  2. Ehm...

    ^_^ Buongiorno! ma soprattutto tanti auguri a te che porti il nome di questo grande Santo! Che la sua forza sia anche tua compagna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo (se non sbaglio) che il tuo Santo, Antonio, è di Padova, forse la tua mamma te lo ha dato in suo onore e per la sua protezione! Ed allora mic hiedo se è uno sbaglio ma quando c'è un Santo che porta ad esempio il nome Antonio è mia gioia cmq fare gli auguri a tutti quelli che portano quel nome. Anche perchè... potrebbe essere che il nome di Sant'Antonio di Padova gli sia stato dalla sua mamma in onore di Sant'Antonio Abate e così via...
      Tutti bellissimi Santi!

      Così...io mi sento festeggiata tantissssime volte nel mio cuore... ^_^

      Questo stamattina lo ricordavo ma non l'ho menzionato poi ho visto che qualcuno lo precisa proprio: "No, non è questo il mio Santo!" e così ti scrivo quanto sopra anche per aiutarmi a capire.

      Grazie ^_^

      Elimina
    2. In effetti, carissima Terry, il mio onomastico vero e proprio è il 13 Giugno. Mia madre mi diceva che mi aveva messo questo nome in onore di S. Antonio di Padova (noi si dice, da Padova) :-)

      Ma io sono ben lieto di ricevere gli auguri anche per S. Antonio Abate, il grande fondatore del Monachesimo; tanto più che il Santo di Padova(e Lisbona) portava questo nome in onore suo :-)

      È bello ricevere gli auguri due volte :-) così ho l'occasione di riflettere su queste straordinarie figure di santità :-))

      Grazie degli auguri, cara Terry :-))






      Elimina
  3. Risposte
    1. Grazie, mia cara Gianna :-)

      Un abbraccio :-))

      Elimina
  4. “Sant’Antoni del purcell
    Che’l sunava ul campanell
    Ul campanel el l’ha perdù
    Sant’Antoni el se scundù
    El se scundù de drèe a una porta
    ... Gh’era là una dòna morta
    La dòna morta l’ha sguagnì
    Sant’Antoni el s’è strimii
    El se strimii in una tal manera
    Che tucc i ann ghe fan la fera”.

    Auguri Amicus Nell...un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie degli auguri, con la simpaticissima filastrocca milanese, carissima Nell :-)

      Un pensiero davvero carino :-)

      Un abbraccio altrettanto grande :-))





      Elimina