venerdì 11 novembre 2011

11.11.11 (11:11). La vita è anche un gioco










È un bel terzetto d’undici schierato,
sembra proprio un picchetto militare;
anzi, se guardi ben quando ho postato,
è un quintetto, un ploton pronto a sparare.

Dieci soldati, tutti sull’attenti,
per salutare a salve Berlusconi,
che lascia il campo ad altri pretendenti
e si toglie, per molti, dai coglioni.

Ma il quintetto che oggi fa paura
forse è un quintetto solo musicale,
che prepara il concerto d’apertura
a un governo gradito al Quirinale.

Oppure, care amiche e amici cari,
sono dieci birilli messi ritti,
come al bowling, e aspettano precari
che una boccia li stenda a terra fritti.

È il gioco della vita, e questa data
lo rappresenta in modo assai reale.
Ad uno ad uno, un anno e una giornata,
si cade a terra e poi non si risale.

Sol tra cent'anni, il secolo venturo,
un'altra data come questa avremo;
ma come, dice un canto, di sicuro
a quella data "Noi non ci saremo".

Non crediate che il vostro Amicusplato
termini la canzone con tristezza.
Coi numeri soltanto un po’ ho giocato...
Passiamo questo giorno in allegrezza!

È l'11 novembre, è San Martino;
cambiano gli anni, ma la festa è quella;
in Toscana ogni mosto si fa vino,
con le castagne arrosto in la padella.

6 commenti:

  1. Antonio, versi allegri e...pungenti!

    Cin cin col buon vinello...

    RispondiElimina
  2. "Ma il quintetto che oggi fa paura
    forse è un quintetto solo musicale,
    che prepara il concerto d’apertura
    a un governo gradito al Quirinale"

    Carissimo Amicus, secondo me, nonostante il quintetto musicale, si stanno formando densi nuvoloni neri all'orizzonte con l'eventuale arrivo dell'uomo gradito al Quirinale. :-))

    Mandi!

    RispondiElimina
  3. Oggi è una giornata speciale per molti aspetti, carissima Gianna, tra il serio e lo scherzoso ;-)

    Ma sopratutto è S. Martino, il Santo della carità e della serenità, anche nel tempo :-))

    Salute a te, con un bel vino piemontese :-))

    RispondiElimina
  4. Non so cosa dire, mio caro Mstatus ;-)

    I numeri sono quelli che sono, una sfilza di cinque 11.

    Che musica suonerà il quintetto è difficile dire, se in tonalità minore (quella che tu non ami) o maggiore, se un tango (che tu ami) o un hard rock (ci credo poco).

    E non è da escludere che qualche deluso spari addirittura sul pianista (non si dovrebbe, ma nelle sparatorie del Far West qualche pallottola vagante talvolta lo centrava...) ;-)

    Spero che Cesare Augusto Imperatore, dal colle più alto di Roma, abbia visto lontano, fino al Tarvisio.

    Intanto si raccomanda agli abitanti del XXX Miglio della Via Iulia Augusta di vigilare perché non passi lo straniero, cioè Teutoni e Galli.

    Il Console Mstatus, con i suoi legionari della XIII Legio, si consideri in mstatus di guerra :-D

    Mandi, et Vale!

    RispondiElimina
  5. http://stella-blogvideo.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. Mitica la poesia "S. Martino" del Carducci, forse l'unica che tutti i ragazzi d'Italia conoscono del grande poeta toscano.

    Hai fatto bene a riproporla in questo giorno di S. Martino, Maestra Gianna (anch'io l'ho imparata alle Elementari) ;-)

    Grazie! :-)

    RispondiElimina